masseria don vincenzo

  ZIMARINO, azienda agricola biodinamica certificata Demeter. Il fascino del terroir Abruzzo
.  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

La storia

     

La storia

Già 2000 anni fa la località denominata Zimarino era conosciuta ed abitata: ne sono testimoni i ritrovamenti avvenuti nel dicembre 2004 di un altro pezzo della antica Histonium e cioè 

parte del pavimento di quella che fu la villa di un facoltoso imprenditore agricolo

  ...In questa area - ( a ridosso della Masseria Don Vincenzo ) -, a otto chilometri dal centro abitato di Vasto, il ritrovamento fa pensare proprio ad un signore di 2000 anni fa che si godeva la vita, spiega il dott. Staffa - della Soprintendenza ai Beni Archeologici di Chieti. La epoca è quella della fine della prima tarda repubblica e lo albore della età imperiale. Trattasi di un pavimento musivo di eccellente fattura: una superficie di 4 metri per 3,40 di coccio - pesto, con tasselli di colore bianco e nero che danno vita ad una figura geometrica che richiama un fiore. Tutto intorno, nella restante parte del perimetro della signorile residenza, si può osservare distintamente un pavimento spicato, segno della tecnica acquisita dagli artigiani edìli del tempo...

E da allora tale località è stata luogo di successivi insediamenti fino ai giorni nostri, quando parte delle antiche strutture sono state ristrutturate in successive riprese ed adibite a sede di Zimarino Masseria Don Vincenzo.

Masseria Don Vincenzo trae le sue origini nel 1700, con il Capostipite Donato ZIMARINO il quale acquistò una vasta proprietà terriera esattamente lungo la fascia costiera che si estende tra il promontorio di Punta Aderci ( 26 m. s.l.m. ) ed il fiume Sinello.

Questa area, nel frattempo, prese il nome di Contrada ZIMARINO. Ma solamente più tardi con lo avvento del geometra Don Vincenzo la Masseria divenne anche fattoria ed assunse il nome di

Zimarino Masseria Don Vincenzo

La particolare ubicazione di Zimarino situata al centro di una distesa verde di ulivi, vigne e boschi fa ritornare indietro nel tempo e da la magica sensazione di vivere in una dimensione antica, senza precise connotazioni temporali, come se il tempo si fosse fermato e non avesse importanza.

Trattasi, veramente, di un luogo straordinario, addirittura magico dal momento che è inserita nella 

Riserva Naturale di Punta Aderci

Questa splendida riserva tutela il tratto di costa naturalisticamente più pregievole dello intero Abruzzi ( a proposito, lo sapevate che gli Abruzzi sono la Regione Verde di Europa ? ).

La intera area si caratterizza per un susseguirsi di spiagge di sabbia e ciottoli, falesie e scogliere, paesagi agricoli intatti e macchia mediterranea incontaminata e protetta.

Spiaggia di Punta Aderci (spiaggia di ciottoli e scogliosa). Mare limpidissimo.

Spiaggia dei Libertini, ancora incontaminata.
Accessibile attraverso una gradinata di 80 scalini. Non attrezzata

Spiaggia di ciottoli di Mottagrossa. Unica per flora e fauna selvatiche
Spiaggia di Punta Penna, dunosa. Mare cristallino. Esiste un piccolo punto di ristoro ma non stabilimenti balneari attrezzati


I profumi sono quelli del mirto, del rosmarino selvatico e delle ginestre mentre i colori sono il blu intenso di un Adriatico che non ci si aspetta di incontrare e che si unisce al verde argenteo degli ulivi e a quello più scuro dei boschi, dei valloni e dei vigneti.

Sullo sfondo il rosso del tramonto che illumina le montagne di tre Parchi Nazionali: 

 
Lilly Zimarino

Dal 1975 angelo custode di questo piccolo angolo di paradiso, tra rari biotipi di flora mediterranea e profumo di mare, è Liliana Zimarino, ultima diretta discendente di una antica famiglia di imprenditori agricoli, che con lo aiuto del marito Nicola TIERI, ha profuso ogni sforzo ed entusiasmo proseguendo la attività familiare, espandendo le coltivazioni olivicole sui terreni circostanti la Masseria, recuperando le varietà delle specie arboree e vegetali autoctone originarie (Gentile di Chieti, Ascolana Tenera e Nebbio di Chieti) presenti in azienda e praticando il metodo biodinamico di agricoltura. La coltivazione dello olivo ha portato alla ricerca di oli naturali, genuini, nutraceutici con un proprio stile (territorio, armonia, italianità), cercando di non assomigliare a nessuno, attraverso il legame con il territorio per varietà dei sapori essenziali degli oli in purezza e per la variabilità del loro gusto di anno in anno. In questo modo abbiamo ottenuto delle produzioni di grande qualità in termini di:

  • Tipicità  - olio dalle caratteristiche tipicamente abruzzesi
    *Abruzzo DOP Colline Teatine
    *Ascolana Tenera in purezza, Grand Cru
    *Gentile di Chieti in purezza, Grand Cru
  • Genuinità (non presenta sostanze estranee di nessun tipo)
  • Alto valore nutrizionale e salutistico (presenza importante di costituenti ad elevato valore biologico e fisiologico per lo organismo umano quali i polifenoli, antiossidanti naturali), bassissima acidità e totale assenza di sostanze nocive, come p.e. fitofarmaci.

Il tutto certificato dal marchio internazionale di qualità DEMETER che contraddistingue solo ed esclusivamente i prodotti della agricoltura biodinamica.

 

Questa signora minuta e gentile con una Laurea in Lingue Straniere in tasca ( ne parla correntemente tre ) e con un grande amore per la natura ( è nel mio DNA dice Lei scherzosamente ) è diventata una vera esperta di ulivi e di olio:

  • Il terreno nero-compatto della area che si espande dal Promontorio di Punta Aderci fino al fiume Sinello
  • Il clima assolato e ben ventilato
  • Le tecniche di coltivazione agricola ed oleologica, (cioè gli elementi che differenziano un olio da un altro rendendolo unico)
  • La situazione fitosanitaria delle olive
  • Lo stadio di maturazione delle stesse
  • La raccolta
  • La frangitura

caratterizzano il terroir e consentono la produzione di Oli Extra Vergine superbi, impeccabili, in grado di avere una vita più lunga. Infatti la vera qualità di un olio si misura soprattutto nella sua stabilità nel tempo, non solo negli esiti immediati o nella piacevolezza allo assaggio nei soli primi mesi dalla produzione. Il nostro traguardo, molto arduo, è ricavare prodotti che cerchino di essere eccellenti sotto molteplici aspetti: nutrizionali, salutistici, organolettici ed edonistici.

Il terroir, trasmettendo le sue caratteristiche dalla terra alla bottiglia, consente agli oli di avere un profilo sensoriale preciso e dalla personalità unica.

Il terroir degli Oliveti Masseria Don Vincenzo favorisce la produzione di essenze di olive, eleganti ed uniche, legate fortemente al luogo di provenienza, con un grandissimo contenuto di sostanze Antiossidanti necessarie per contrastare la azione dannosa dei Radicali Liberi.

In base al Regolamento UE 432/2012 I BIO Zimarino possono fregiarsi della seguente dicitura:

i polifenoli dello olio di oliva contribuiscono alla protezione dei lipidi ematici dallo stress ossidativo ma lo effetto benefico si ottiene con la assunzione giornaliera di 20 g di olio di oliva.

Tale affermazione alimentare discende dal parere positivo dato dalla European Food Safety Authority (EFSA), che nello anno 2011 ha pubblicato sulla EFSA JOURNAL, le evidentissime risultanze della Ricerca Scientifica Mondiale sulla enorme importanza per la salute dello uomo di assumere Olio da Olive con alto contenuto in Polifenoli, avendo proprietà antiossidanti. Sulla base della letteratura scientifica, i polifenoli protettivi sono lo idrossitirosolo e derivati, molecole peculiari dello extra vergine, e solo se il loro contenuto supera i 250 mg/kg. La EFSA ha considerato quindi assumibili su base giornaliere la quantità di 20g tramite lo ordinario consumo di olio extravergine di oliva ed entro una dieta bilanciata. La quantità di 20 g di olio è stata fissata al fine di garantire un apporto di 5 mg di idrossitirosolo e derivati.

I Polifenoli sono il vero motivo per assumere regolarmente Olio da Olive di Alta Qualità.

Alla luce di quanto detto innanzi, la dicitura crea una netta distinzione, nutrizionale-salutistica, tra gli

  • oli di oliva di alta qualità
  • oli di oliva standard e
  • oli di semi.

Ci auguriamo che il consumatore ora capisca bene e che stia molto attento ogni giorno che fa la spesa.

Per incrementare la biodiversità dello agro-ecosistema e preservare il suolo da fenomeni erosivi, migliorandone la fertilità, noi Zimarino limitiamo al minimo le lavorazioni del suolo. Le cure della oliveta durante lo anno sono molte:

  • potatura
  • tritatura dei residui
  • inerbimento controllato
  • pulizia al piede della pianta dai polloni
  • raccolta

Gli Oliveti Masseria Don Vincenzo ricadono dentro lo areale della DOP COLLINE TEATINE, ovvero la Denominazione di Origine Protetta per lo Olio Extra Vergine di Oliva.

Gli Oliveti Masseria Don Vincenzo sono iscritti allo Albo Oliveti DOP della Camera di Commercio di Chieti con il n. 512 e tutta la produzione ottenuta è certificata DOP Colline Teatine Vastese per garantire una maggiore qualità al consumatore non tanto dal punto di vista organolettico quanto per la provenienza.